Probabilita’ Scommesse

A giudicare dal nome – probabilita’ scommesse – molto probabilmente presumerai che il calcolo del valore atteso di un’opzione di scommessa sia un processo lungo. Fortunatamente, a differenza delle formule matematiche complicate come il ‘’Kelly Criterion’’, trovare l’EV di una scommessa è un processo abbastanza semplice. Prima di iniziare, dovresti sapere che le persone si riferiscono a scommesse potenzialmente redditizie con un valore atteso positivo (+ EV) e una scommessa con maggiori probabilità di perdere come valore atteso negativo (-EV).

Per calcolare il valore atteso di una scommessa dobbiamo prima convertire le quote di ciascuna selezione nel formato decimale. Questa è chiamata probabilità implicita dell’opzione.

Useremo le quote reali fornite dal nostro bookmaker online preferito al momento della stesura di questo documento. La partita che stiamo guardando è Chelsea – Manchester City.
Dato che le partite di calcio possono finire in parità, utilizzeremo per le probabilita’ scommesse le quote previste per Over / Under 2.5 che nel nostro caso sono rispettivamente 1.73 e 2.12. Calcoleremo il valore atteso delle scommesse sull’opzione Over 2.5 utilizzando una scommessa di € 100.

Per prima cosa, dobbiamo trovare l’importo che possiamo vincere su scommesse probabilita’ vincita – che è € 100 * 1,73 = € 173, quindi il nostro profitto è 73 €

Successivamente, per trovare le probabilità di vincita scommesse sportive, dividi 1 per le quote decimali e poi moltiplica il risultato per 100. Il risultato è (1 / 1,73) * 100 = 57,8.

Facendo lo stesso con le quote Under 2.5 troviamo che la probabilità di perdere è del 47,2% e l’importo che possiamo perdere è l’importo che scommettiamo che è di € 100.

Usiamo la formula matematica per trovare il valore atteso di questa scommessa:

EV = (57,8% * 73) – (47,2% * 100) = – € 5

Di conseguenza, vediamo che questa scommessa ha un valore negativo, suggerendo che perderemo circa € 5 per ogni € 100 che scommettiamo. È più probabile che le scommesse con un EV positivo si traducano in un profitto nel lungo periodo. Tuttavia, questo si basa su statistiche e non è un modo garantito per prevedere l’esito effettivo di ogni scommessa, qualsiasi cosa può accadere durante una partita. Questo è il motivo per cui possiamo anche calcolare il vantaggio percepito di una scommessa.

Come calcolare il margine percepito

Nel nostro esempio precedente, abbiamo scoperto che le probabilità scommesse del bookmaker suggeriscono che ritenga che il 57,8% del gioco finisca con più di due gol. Tuttavia, in base ai tuoi calcoli e alla tua conoscenza del gioco, ritieni che ci sia una probabilità leggermente superiore del 60% che questo sia il risultato. Questa è chiamata probabilità implicita vera.

Per trovare il margine percepito utilizzerai la seguente formula:

  • Bordo = (probabilità implicita reale * probabilità decimali) – 1

Quindi, usando questa formula il risultato è:

  • Bordo = (6% * 1,73) – 1 = 0,03

In teoria, hai un vantaggio del 3% quindi per ogni € 100 che scommetti avrai un profitto di circa € 3.

In base alla nostra vera probabilità implicita, vinceremo 60 puntate su 100. Utilizzando le quote menzionate in precedenza, vinceremo 60 * € 73 (profitto) = € 4.380 e perderemo 40 * 100 = € 4.000.

Ciò equivale a un profitto medio di 3,8 € per scommessa.

Non è molto, ma a lungo termine può essere abbastanza redditizio. Dovresti sempre ricordare che un EV positivo non ti garantisce una probabilita’ scommesse vincente né un EV negativo garantisce una scommessa persa.

Ultimo ma certamente non meno importante, i bookmaker implementeranno un piccolo taglio nelle loro quote che di solito viene chiamato “Vig” (noto anche come vigorish o juice). Tuttavia, il bookmaker prenderà quel taglio solo se perdi la scommessa, ma è meglio sapere quanto è grande tale importo in modo da poter calcolare l’EV di una scommessa in modo più accurato.

Leggi i migliori articoli sulla strategia di scommesse online su novibet blog. Impara a scommettere sugli sport o aggiorna le tue conoscenze sulle scommesse con strategie e approfondimenti che gli scommettitori professionisti utilizzano per ottenere un vantaggio in ogni scommessa che fanno.

L’aggio del book

Prendendo in considerazione Sampdoria – Juventus del 30 Gennaio, ad esempio la vittoria blucerchiati su probabilita’ scommesse e’ bancata a quota 5.70, il pareggio 4.40 e la vittoria bianconera 1.52. Tramite l’ utilizzo della formula 100/quota scopriremo che la vittoria squadra casa, ha una probabilita’ di verificarsi del 17,54%, il pareggio arriverebbe nel 22,72% e la vittoria esterna nel 65,78% dei casi. Sommiando I percentuali, otterremo un risultato del 106,04%. Ed e’ proprio quell 6,04% eccedente a costituire l’ aggio del bookmaker.

Calcolo Quota Schedina

In caso che abbiamo un punteggio su una sola partite tutto e’ chiaro. L’importo di vincita corrisponde su l’importo del punteggio x la quota dell’ evento. Cosa succede pero’ su probabilita’ scommesse quando le nostre scelte sono piu’ di una? E’ molto semplice. Facciamo un esempio. Puntiamo 100 euro su Over di una partita (quotato 1.80) e sul segno 1 di un altra (quota 1.70). La quota della nostra schedina sara’ 1.80 x 1.70 = 3.06 x 100 = 306 euro. Con lo stesso modo su multipla con tre eventi (es. 1.80 – 1.70 – 1.75) a x b x c = y , y x importo = importo vincente.

C’e’ un mondo intero da scoprire. Un viaggio lungo, ma bello e divertente, pieno di emozioni. Ora avete un quadro completo per iniziare a scommettere senza dimenticare di mettere sempre al primo posto la responsabilita’ e la vostra sicurezza. Apri un conto su novibet (facile e veloce cliccado qui) e vivi l’ esperienza. Le migliori quote e il maggior numero di eventi ti aspettano a scoprirli.