it
lunedì, Febbraio 6, 2023
Notizie CalcioCopa America 2021: La Guida Completa, Squadre, Allenatori, Giocatori, Calendario

Copa America 2021: La Guida Completa, Squadre, Allenatori, Giocatori, Calendario

La Copa America 2021 sarà organizzata dal Brasile. Il torneo si terra dal 13 giugno al 11 luglio. La Copa America è il secondo evento calcistico internazionale più antico dopo il torneo di calcio degli olimpiadi. Sara’ la 47a edizione della storia.

Il torneo Copa America sarebbe organizzato sia dalll’Argentina che dalla Colombia, ma a causa dei disordini sociali in Colombia e lo scoppio delle pandemia in Argentina è stato deciso che la Copa America sarebbe stata ospitata interamente negli stadi del Brasile.

Inizialmente, dovevano partecipare 12 squadre, poiché erano state invitate le ultime due vincitrici della Coppa d’Asia, Australia e Qatar. Ma entrambe hanno cancellato  la loro partecipazione e così la Copa America si terrà solo con le 10 nazionali del CONMEBOL.

I dieci paesi sono stati divisi in due gruppi secondo criteri geografici. Brasile, Colombia, Ecuador, Perù e Venezuela parteciperanno al gruppo Nord, mentre Argentina, Uruguay, Cile, Paraguay e Bolivia parteciperanno al gruppo Sud. Le prime quattro squadre di ogni girone si qualificano alla fase ad eliminazione diretta e solo l’ultima è esclusa.

GRUPPO A (Zona Nord)

  • Colombia
  • Brasile
  • Venezuela
  • Ecuador
  • Perù

GIRONE B (Zona Sud)

  • Argentina
  • Bolivia
  • Uruguay
  • Cile
  • Paraguay

Gruppo A

BRASILE Copa America 2021

Il Brasile (dopo 30 anni) ha ospitato la Copa America nel 2019 e nonostante l’assenza di Neymar, è stato incoronato campione per prima volta dopo il 2007 e il trofeo, che aveva vinto in Venezuela. Con un mix di giocatori esperti e giovani, “Selecao” torna ad essere uno dei forti favoriti per il torneo. Il suo obiettivo, ovviamente, è mantenere il suo scettro.

L’allenatore

Adenor Leonardo Baci o Tito. Guida il Brasile dal 2016. Con lui ‘’Selecao’’ ha dimostrato che puo’ essere forte anche nella parte difensiva, visto che in 52 partite con Tito in panchina, ha perso solo quattro ed ha subito solamente 19 gol. Nel 2018, Tito e’ arrivato con il Brasile nei quarti di finale della Coppa del Mondo e l’anno successivo all’imbattuta Copa America. In Brasile è forte la convinzione che Tito sia l’uomo giusto per riportare “Celesao” in cima al mondo, ai prossimi Mondiali del Qatar.

La stella della squadra

Non sono necessarie raccomandazioni speciali per Neymar da Silva Santos Jr. Molti mettono in dubbio il suo carattere, tuttavia l’asso di Paris S.G. è una vera superstar del calcio con oltre 150 milioni di follower su Instagram. Imprevedibile e spettacolare, offre una finezza extra a un roster già potente e di classe. Con la nazionale brasiliana conta 64 gol in 103 presenze e la sua presenza di solito sconvolge il pubblico.

Obiettivo

Il gruppo con Colombia, Perù, Venezuela ed Ecuador sarà praticamente un riscaldamento per i brasiliani. La loro presenza nei quarti è indiscutibile  e sarà considerata come una grande sorpresa se “Celesao” non arriva in finale.

Portieri: Santos, Ederson, Wéverton, Alisson.
Difensori: Guilherme Arana, Felipe Monteiro, Diego Carlos, Danilo, Eder Militāo, Alex Telles, Marquinhos, Renan Lodi, Thiago Silva, Alex Sandro, Rodrigo Caio, Fabinho.
Centrocampisti: Arthur, Bruno Guimarāes, Casemiro, Thiago Galhardo, Douglas Luiz, Roberto Firmino, Lucas Paquetá, Everton Ribeiro, Gabriel Menino, Allan.
Attaccanti: Gabriel Jesus, Rodrygo, Pedro, Metheus Cunha, Everton, Vinicius Júnior, Neymar, Richarlison.

COLOMBIA Copa America 2021

La Colombia ha la fortuna che i suoi giocatori siano una generazione d’oro che ha riportato il paese in prima linea del calcio mondiale (quarti di finale nei mondiali 2014 e ottavi nel 2018). I “Cafeteros” hanno vinto in passato solo una Copa America, 20 anni fa, tuttavia è l’unica squadra che l’ha fatto vincendo tutte le sue partite (sei vittorie) e senza nemmeno subire gol.

L’allenatore

L’inizio deludente nelle qualificazioni di Mondiali con una sola vittoria in quattro partite e l’umiliante 6-1 dall’Ecuador hanno rimosso Carlos Keiros. Reinaldo Rueda ha sostituito il Portogallo (il gennaio). Sara’ la terza esperienza sulla panchina di ‘’Cafeteros’’ per il 64enne tecnico colombiano che farà il suo debutto ufficiale nelle due gare di giugno. Esperto e rispettabile, con importanti successi in carriera, come la qualificazione con l’Honduras nella fase finale dei Mondiali 2010 e la vittoria della Copa Libertadores con l’Atletico Nacional nel 2016.

La stella della squadra

Dopo quasi un decennio, con tutti i riflettori puntati su Hames Rodrεςguez e Radamel Falcao, è il momento per Luis Muriel di brillare. Con costanza e pazienza, il 30enne attacante dell’Atalanta reduce da due fantastiche stagioni in Serie A, dove ha segnato un totale di 40 gol!

Obiettivo

Il Paese sta vivendo gravi disordini sociali e le manifestazioni contro le decisioni del governo si sono macchiate di sangue e tutto questo in ombra del coronavirus. Per la Colombia, quindi, il successo in questa Copa America è una questione d’onore. Da un lato perché ha perso l’opportunità di co-organizzarsi con l’Argentina, dall’altro per offrire gioia al suo popolo.

Portieri: Eder Chaux, Alvaro Montero, Camilo Vargas, David Ospina, Aldair Quintana.
Difensori: Wilmar Barrios, Daniel Munoz, Jhon Lacumi, Luis Orejuela, Santiago Arias, Jeison Murillo, Oscar Murillo, Stefan Medina, Johan Mojica, Gabriel Fuentes, Davinson Sanchez, Frank Fabra, William Tesillo, Yerry Mina.
Centrocampisti: Steven Alzate, Mateus Uribe, Jorman Campuzano, Juan Cuadrado, Edwin Cardona, Jefferson Lerma, Victor Cantillo.
Attaccanti: Duvan Zapata, Radamel Falcao, Luis Suarez, Jhon Cordoba, Alfredo Morelos, Luis Muriel, Luis Diaz.

ECUADOR Copa America 2021

L’Ecuador insieme al Venezuela sono gli unici paesi di America Latina che non hanno mai vinto la Copa America. L’evento di quest’anno è quindi una grande sfida per i “tricolori”, che cercheranno di scrivere la storia, visto che il loro miglior corso è arrivato 28 anni fa, nel 1993, quando si sono classificati al quarto posto. Negli ultimi anni l’Ecuador ha fatto passi da gigante nel calcio, ma non ha ancora trovato il successo. Tuttavia, c’è ottimismo sul fatto che questo accadrà a un certo punto, poiché nel paese stanno nascendo sempre più nuovi talenti.

L’allenatore

La federazione ecuadoriana si era accordata nel 2020 con Jordi Cruyff (figlio del mitico Johan Cruyff), ma il coronavirus ha ribaltato i piani e così le speranze sono toccate a Gustavo Alfaro, che ha rilevato la squadra nell’agosto 2020. Il 58enne argentino ha una ricca biografia con incarichi in molte squadre nella sua patria (Boca Juniors, Rosario Central, San Lorenzo). L’Ecuador è la prima squadra nazionale a subentrare e il suo record finora in panchina è di 4-0-1 con 15-7 gol.

La stella della squadra

Con una carriera in Premier League (West Ham, Everton), in Messico e infine in Turchia, dove ha segnato 12 gol con la maglia del Fenerbahce, Ener Valencia è il calciatore più riconoscibile dell’Ecuador. Con 31 gol, è il capocannoniere di sempre in Nazionale e con la sua esperienza e qualità ricopre giustamente un ruolo da protagonista nei “Tricolori”.

Obiettivo

Sulla base di quanto ha dimostrato con Alfaro in panchina, ha la possibilità di essere qualificata dal gruppo e proseguire nei quarti. Sarà comunque considerato un eccesso se riuscirà a raggiungere le semifinali.

Portieri: Alexander Domínguez, Hernán Galíndez, Pedro Ortíz, Johan Padilla.
Difensori: Pervis Estupiñán, Robert Arboleda, Ángelo Preciado, Mario Pineida, Pedro Perlaza, Moisés Corozo, Erick Ferigra, Diego Palacios, Félix Torres, Beder Caicedo, Xavier Arreaga.
Centrocampisti: Joao Rojas, Franklin Guerra, Steven Franco, Romario Ibarra, Carlos Gruezo, Adolfo Muñoz, José Cifuentes, Jordy Alcívar, Sebastián Méndez, José Carabali, Jhojan Julio, Junior Sornoza, Moisés Caicedo, Christian Noboa, Ángel Mena.
Attaccanti: Enner Valencia, Alex Ibarra, Leonardo Campana, Gonzalo Plata, Carlos Garcés, Michael Estrada.

PERU Copa America 2021

Basato gli ultimi anni su un gruppo di giocatori di pieno talento è riuscito a sfuggire all’oscurità. Uno dei suoi più grandi successi è stata la qualificazione per la fase finale della Coppa del Mondo nel 2018, per prima volta dopo 36 anni. Sebbene non sia riuscito ad avanzare agli ottavi, la squadra di Ricardo Gareca ha rubato la scena con il suo stile di gioco strutturato. Nelle sue nove precedenti presenze in Copa America si è sempre qualificato per i giochi di cross, tuttavia non vince il titolo dal lontano 1975. Più vicino che mai alla terza conquista della sua storia nel 2019, quando ha perso in finale contro il Brasile.

L’allenatore

Ricardo Alberto Gareca Nardi, detto anche “El Tigre”, guida i “Blanquirocha” dal 2015. Inizialmente è stato trattato con sospetto e ha ricevuto forti critiche, perché nel 1986 come calciatore argentino la sua rete aveva distrutto le speranze dei peruviani a qualificarsi per la Coppa del Mondo di quell’anno. Il 63enne allenatore però, con il suo lavoro, ha ormai convinto anche il tifoso più scettico del Perù, che sotto la sua guida la squadra si sta evolvendo ed è ormai una persona costantemente competitiva. In 71 partite sulla panchina degli “Incas”, Gareka ha un punteggio di 28-17-26.

La stella della squadra

Il Perù è per natura una squadra di combattimento. Instancabile, con capacità di riconquistare il possesso e di andare rapidamente su contropiede, lo rendono uno strumento prezioso per qualsiasi allenatore.

Obiettivo

Non sarà facile ripetere il folle corso del 2019, quando è arrivato in finale. L’obiettivo minimo questa volta è qualificarsi per nei quarti. Gareka, tuttavia, ha costruito un insieme compatto, che chi si sottovaluta pagherà a caro prezzo.

Portieri: Alain Baroja, José Contreras, Joel Graterol, Wuilker Faríñez.
Difensori: Luis del Pino, Roberto Rosales, Jhon Chancellor, Wilker Ángel, Miguel Navarro, Alexander González, Oscar Conde, Ronald Hernández, Mikel Villanueva, Jean Fuentes, Rolf Feltscher.
Centrocampisti: Anderson Contreras, Yordan Osorio, Yeferson Soteldo, Cristian Cásseres Jr., Júnior Moreno, Christian Larotonda, Jefferson Savarino, Yangel Herrera, Bernaldo Manzano, Juanpi Añor, Tomás Rincón, Cristian Rivas, Arquímedes Figuera, José Martínez, Rómulo Otero.
Attaccanti: Jhon Murillo, Fernando Aristeguieta, Jan Hurtado, Eric Ramírez, Eduard Bello, Sergio Córdova, Andrés Ponce, Darwin Machís, Salomón Rondón.

VENEZUELA Copa America 2021

“Vino Tinto” è considerato il paese calcistico più debole del Sud America. Tuttavia, dal 2000 in poi ha costantemente migliorato la sua immagine, aggiungendo elementi come organizzazione e tecnica, che le erano sconosciuti nel secolo precedente. Non a caso l’U20 del Paese è stato finalista ai Mondiali di Corea del Sud nel 2017. Nel 2007 il Venezuela ha ospitato per la prima volta nella sua storia la Copa America, classificandosi al sesto posto. Il suo miglior percorso è stato in Argentina, nel 2011, quando ha ottenuto il quarto posto.

L’allenatore

L’allenatore del Venezuela dal febbraio 2020 è Jose Peseiro. Il 61enne tecnico portoghese ha una ricca biografia con un incarico in quasi tutte le grandi squadre della sua terra (Sporting, Porto, Braga), mentre ha lavorato nuovamente sulla panchina della Nazionale, in Arabia Saudita, per due anni (2009-11).

La stella della squadra

Senza dubbio, l’esperto Salomon Rodon è il punto di riferimento della Nazionale Venezuelana. L’attuale attaccante del cinese Dalian, con una carriera in Premier (West Brom, Newcastle) e Primera (Malaga) è il primo marcatore di tutti i tempi in Nazionale con 31 gol.

Obiettivo

Per una squadra che dal 1975 – prima partecipazione a Copa America – fino al 2004 non ha avuto una sola vittoria nel torneo, ovviamente solo la qualificazione ai quarti di finale verrà considerata un successo. Molto probabilmente, lotterà con l’Ecuador per evitare l’ultima posizione del primo gruppo.

Portieri: Alain Baroja, José Contreras, Joel Graterol, Wuilker Faríñez.
Difensori: Luis del Pino, Roberto Rosales, Jhon Chancellor, Wilker Ángel, Miguel Navarro, Alexander González, Oscar Conde, Ronald Hernández, Mikel Villanueva, Jean Fuentes, Rolf Feltscher.
Centrocampisti: Anderson Contreras, Yordan Osorio, Yeferson Soteldo, Cristian Cásseres Jr., Júnior Moreno, Christian Larotonda, Jefferson Savarino, Yangel Herrera, Bernaldo Manzano, Juanpi Añor, Tomás Rincón, Cristian Rivas, Arquímedes Figuera, José Martínez, Rómulo Otero.
Attaccanti: Jhon Murillo, Fernando Aristeguieta, Jan Hurtado, Eric Ramírez, Josef Martínez, Eduard Bello, Sergio Córdova, Andrés Ponce, Darwin Machís, Salomón Rondón.

Gruppo B

BOLIVIA Copa America 2021

Approfittando dell’altezza di La Paz, ha vinto il titolo nel 1963 ed è stata finalista del torneo nel 1997. Le sue ultime due presenze, nel 2016 e nel 2019, sono state deludenti, essendo stata esclusa dai gironi, subendo un totale di 16 gol!

L’allenatore

Cesar Farias. Il venezuelano ha assunto la direzione della nazionale boliviana nel 2019. Come allenatore ha portato il suo paese al massimo splendore in Copa America, raggiugendo il quarto posto nel 2011. Con il “Verde” invece, il suo inizio non è stato il migliore possibile, visto che  in quattro partite per le qualificazioni ai Mondiali ha pareggiato con il Paraguay, perdendo le alter.

La stella della squadra

Marcelo Moreno Martins è considerato il miglior attaccante di tutti i tempi del paese. Il 33enne giocatore del Cruzeiro ha 81 presenze con la nzionale ed è il capocannoniere della Nazionale boliviana con 22 reti. È anche uno dei pochi che gioca all’estero.

Obiettivo

L’obiettivo principale della nazionale boliviana è apparire competitiva e dignitosa. Tuttavia, la sua incapacità di generare nuovi talenti (ad eccezione del centrocampista Ramiro Waca) e il fatto che si affidi a un roster esperto ma anziano con capacità limitate, la rendono la prima favorita per l’ultimo posto nel Gruppo B.

Portieri: Carlos Lampe, Javier Rojas, Yimmy Roca, Rubén Cordano.
Difensori: José Sagredo, Alex Arano, Luis Demiquel, Gabriel Valverde, Jorge Flores, Carlos Añez, Saúl Torres, Roberto Fernández, Oscar Ribera, Guimer Justiniano, Ronny Montero, Juan Reyes, Jairo Quinteros, Leonardo Zabala, Adrián Jusino, Jesús Sagredo, Harry Céspedes, Walter Antelo.
Centrocampisti: Diego Bejarano, Erwin Saavedra, Jhasmani Campos, José Carrasco, Diego Wayar, Franz Gonzales, Danny Bejarano, Boris Cespedes, Junior Sánchez, Alejandro Chumacero, Leonel Justiniano, Henry Vaca, Antonio Bustamante, Rudy Cardozo, Cristhian Arabe, Moisés Villarroel, Raúl Castro, Mateo Zoch.
Attaccanti: Jaume Cuéllar, Bruno Miranda, Víctor Ábrego, Ronaldo Sánchez, César Menacho, Luis Saldías, Carlos Saucedo, Jorge Orozco, Juan Carlos Arce, Ferddy Roca, Marcelo Moreno, Gilbert Álvarez.

PARAGUAY Copa America 2021

La sua ultima conquista di Copa America risale nel 1979. Poiche la medaglia d’argento di Olimpiadi di Atene e la qualificazione ai quarti di finale della Coppa del Mondo 2010, sono I maggiori successi di “Albiroha”. Il Paraguay è tradizionalmente un paese le cui stelle (Angel Romero, Gomez Gustavo, Anthony Silva) eccellono nei campionati latinoamericani. Negli ultimi anni però, diversi calciatori paraguaiani hanno fatto sentire la loro presenza in Europa, come Miguel Almiron (Newcastle), Antonio Sanabria (Torino) e Fabian Balbuena (West Ham).

L’allenatore

Eduardo Bericcio è un ‘’bambino’’ della scuola di Bielsa. Subentrato in Paraguay nel 2019. In precedenza ha lavorato in Primera Division  (Celta, Siviglia Bilbao). Anche nei suoi primi anni da allenatore, ha portato O’Higgins al primo campionato della sua storia in Cile. Con Bericcio, il Paraguay ha raggiunto i quarti di finale della Copa America nel 2019, per essere eliminato ai rigori dall’ultimo campione, Brasile.

La stella della squadra

Da due anni Almiron si è posizionato eccezionalmente bene ai vertici della Premier League, con la maglia del Newcastle. Un centrocampista che non si adatta facilmente a uno stampo tattico, ma può giocare comodamente in tutte le posizioni dietro l’attaccante, offrendo creazione e gioco uno contro uno.

Obiettivo

“Albiroha” si trova in una condizione ottima. Se batte la Bolivia nella prima giornata dei gironi di Copa America, non avrà problemi a qualificarsi per la fase a eliminazione diretta, che è il suo obiettivo minimo.

Portieri: Antony Silva, Alfredo Aguilar, Roberto Fernández, Gerardo Ortiz, Miguel Martínez
Difensori: Gustavo Gómez, Fabián Balbuena, Alberto Espinola, Blas Riveros, Juan Patiño, Omar Alderete, Juan Escobar, Robert Rojas, Junior Alonso
Centrocampisti: Ángel Cardozo Lucena, Gastón Giménez, Kaku Al Taawoun, Andrés Cubas, Mathías Villasanti, Rodrigo Rojas, Celso Ortíz, Richard Sánchez, Óscar Romero, Matías Rojas, Miguel Almirón, Jorge Morel, Hernán Pérez
Attaccanti: Sebastián Ferreira, Ángel Romero, Adam Bareiro, Antonio Sanabria, Santiago Arzamendia, Raúl Bobadilla, Dario Lezcano, Braian Samudio

CHILE Copa America 2021

La Roja ha impiegato 120 anni per vincere un trofeo. Ha spezzato la maledizione vincendo la Copa America del 2015 e l’anno successivo ha trionfato consecutivamente nel centenario degli Stati Uniti. Tuttavia, il roster sta crescendo in età e il Cile è in calo negli ultimi anni, dopo non essere riuscito a qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018 ed essere arrivato quarto nella Copa América 2019.

L’allenatore

Martin Lasarte non è considerato uno dei grandi nomi in panchina. Nato in Uruguay da padre spagnolo e madre uruguaiana. Allenatore dal 1996, ha giocato per diverse squadre nel suo paese d’origine, oltre a lavorare per club in Cile e Colombia. Ha assunto al “Rocha” solo lo scorso febbraio ed è la prima squadra nazionale a subentrare.

La stella della squadra

La carriera di Alexis Sanchez è in declino dal 2018, lasciando Arsenal e Manchester United. Tuttavia, il suo contributo alla vittoria del campionato quest’anno da parte dell’Inter è stato significativo. In ogni caso vienne considerato un giocatore di alta qualità ed è sicuramente il detentore del record sia di partecipazioni (136) che reti (45).

Obiettivo

Il Cile sembra attraversare un periodo di declino e i risultati degli ultimi tre anni dimostrano che la squadra ha bisogno di rinnovamento. Nella Copa America di quest’anno non dovrebbe essere uno dei protagonisti, tuttavia ha ancora le qualità per essere almeno tra i primi otto.

Portieri: Omar Carabalí, Brayan Cortés, Gabriel Arias, Claudio Bravo.
Difensori: Nicolás Díaz, Guillermo Maripán, Enzo Roco, Francisco Sierralta, Mauricio Isla, Yonathan Andía, Sebastián Vegas, Guillermo Soto, Paulo Díaz.
Centrocampisti: José Fuenzalida, César Pinares, Victor Dávila, Charles Aránguiz, Rodrigo Echeverría, Pablo Parra, Lorenzo Reyes, Jean Beausejour, Arturo Vidal, Tomás Alarcón, Diego Valdés, Gary Medel, Claudio Baeza, Erick Pulgar.
Attaccanti: Eduardo Vargas, Juan Gaete, Felipe Mora, Alexis Sánchez, Jean Meneses, Diego Rubio, Niklas Castro, Fabián Orellana, Carlos Palacios, Andrés Vílches.

URUGUAY Copa America 2021

“Celeste” ha vinto la prima Copa America nel 1916 e l’ultima volta che stava sul podio è stata nel 2011. Nelle 45 edizioni del torneo, l’Uruguay era assente solo una volta, nel 1925. Negli ultimi due tornei (Copa America 2019, Coppa del Mondo 2018), il suo cammino si è fermato nei quarti di finale.

L’allenatore

Oscar Tabarez. Classe di 47’. ommissario tecnico della nazionale uruguaiana dal 2006, con oltre 200 partite, è il motivo principale per cui “Celeste” è oggi considerata una potenza calcistica mondiale. La sua personalità è fonte di ispirazione sia per i suoi calciatori che per l’intero paese. Figura emblematica, tutti hanno un rispetto illimitato per lui e il motto che prevale tra i tifosi uruguaiani dice tutto: “Con Oscar Tabarez nella guida, tutto è possibile”.

La stella della squadra

La scorsa estate il Barcellona ha commesso un ‘’crimine’’ spingendo in uscita Luis Suarez. I “blaugrana” se ne accorsero un anno dopo, quando il 34enne attacante portò l’Atletico al campionato spagnolo, segnando 21 gol. Marcatore di 63 gol con la maglia della nazionale uruguaiana, ci sara’ una coppia brilante con El Matador Edison Cavani.

Obiettivo

Negli ultimi tre tornei è fallito miseramente fermandosi due volte nei quarti di finale (2015, 2019) e una nei gironi (2016). Quest’anno, però, le aspirazioni sono molto più grandi e il Paese non esita a dire che sognano addirittura la conquista.

Portieri: Yonatan Irrazábal, Rodrigo Muñoz, Gastón Olveira, Martín Campaña, Martín Silva
Difensori: Sebastián Coates, Martín Cáceres, Diego Godín, Matías Viña, Ronald Araújo, José Giménez, Agustín Oliveros, Alexis Rolín, Damián Suárez
Centrocampisti: Mauro Arambarri, Giorgian de Arrascaeta, Rodrigo Bentancur, Brian Rodríguez, Federico Valverde, Nicolás de la Cruz, Lucas Torreira, Nahitan Nández
Attaccanti: Diego Rossi, Edinson Cavani, Maximiliano Gómez, Luis Suárez, Jonathan Rodríguez, Darwin Núñez

ARGENTINA Copa America 2021

“Albiceleste” è una delle squadre di maggior successo in Copa America, in quanto conta 14 successi ed è solo l’Uruguay che ne ha 15. È anche la squadra con il maggior numero di presenze in finale (28), ha segnato più gol (462) nel torneo e ha il maggior numero di vittorie. L’Argentina ospiterà la Copa America per la decima volta  e spera che come ospite possa tornare al trono per la prima volta dal 1993!

L’allenatore

Lionel Scaloni. Ha assunto la squadra nazionale dell’Argentina nel 2018 dopo il fallimento in Coppa del Mondo e il licenziamento di Jorge Sampaoli. Anche senza una grande esperienza ha portato un sentimento di ottimismo e rinnovamento ad Albiceleste e la convinzione che possa riportare la squadra al successo. In 25 partite sulla sua panchina, ha un punteggio di 15-6-4.

La stella della squadra

Ovviamente visto la presenza di Lionel Messi ogni altra scelta è superflua. Avendo 33 anni, Lioha conquistato tutto con il Barcellona a livello club, tuttavia gli manca un grande successo con la nazionale argentina. Per l’enorme influenza che ha avuto sullo sport sarebbe un vero peccato chiudere la sua carriera senza un titolo in patria.

Obiettivo

Da una parte, la morte del “Dio” Diego Maradona lo scorso novembre, dall’altra la presa in carico dell’evento, creano le migliori condizioni per un torneo di esplosione emotiva, dove alla fine Messi alzerà la coppa nel cielo.

Portieri: Agustín Marchesín, Juan Musso, Jeremías Ledesma, Franco Armani, Emiliano Martínez, Esteban Andrada
Difensori: Walter Kannemann, Marcos Acuña, Lucas Martínez Quarta, Gonzalo Montiel, Marcos Senesi, Nicolás Otamendi, Nicolás Tagliafico, Facundo Medina, Nehuén Pérez, Germán Pezzella, Leonardo Balerdi, Juan Foyth
Centrocampisti: Joaquín Correa, Alexis Mac Allister, Eduardo Salvio, Angel Di María, Exequiel Palacios, Matías Zaracho, Giovani Lo Celso, Guido Rodríguez, Nicolás Domínguez, Roberto Pereyra, Rodrigo Battaglia, Rodrigo de Paul, Lucas Ocampos, Leandro Paredes
Attaccanti: Nicolás González, Paulo Dybala, Papu Gómez, Cristian Pavón, Lautaro Martínez, Giovanni Simeone, Lucas Alario, Lionel Messi

Calendario Copa America 2021

FASE A GIRONI

Brasile-Venezuela 13/06 23:00

Colombia-Ecuador 14/06 02:00
Argentina-Cile 14/06 23:00

Paraguay-Bolivia 15/06 02:00

Colombia-Venezuela 17/06 23:00

Brasile-Perù 18/06 02:00
Cile-Bolivia 18/06 23:00

Argentina-Uruguay 19/06 02:00

Venezuela-Ecuador 20/06 23:00

Colombia-Perù 21/06 02:00
Uruguay-Cile 21/06 23:00

Argentina-Paraguay 22/06 02:00

Ecuador-Perù 23/06 23:00

Brasile-Colombia 24/06 02:00
Bolivia-Uruguay 24/06 23:00

Cile-Paraguay 25/06 02:00

Brasile-Ecuador 27/06 23:00
Venezuela-Perù 27/06 23:00

Uruguay-Paraguay 29/06 02:00
Bolivia-Argentina 29/06 02:00

QUARTI DI FINALE

  • 2A – 3B 02/07 23:00
  • 2B – 3A 03/07 02:00
  • 1A – 4B 03/07 00:00
  • 1B – 4A 04/07 03:00

 SEMIFINALE

  • Vincente Q1 – Vincente Q2 06/07 01:00
  • Vincente Q3 – Vincente Q4 07/07 03:00

 FINALE PER IL TERZO POSTO

Perdente S1 – Perdente S2 10/07 02:00

 FINALE

Vincente S1 – Vincente S2 11/07 02:00

Latest News

Related news